Gatti siamesi: cosa sono e qual è la loro storia?

piccolo gattino siamese seduto sul divano sotto una pianta verde e pla

I gatti siamesi hanno una loro meravigliosa unicità. Si distinguono nel mondo felino per il loro bellissimo aspetto e la loro personalità eccentrica. I gatti siamesi hanno caratteristiche molto particolari, una delle quali è che il colore del loro mantello a maturità può dipendere dalla temperatura corporea. Quanto più fredda è la parte del corpo, tanto più profonda è la tonalità del colore. Questo gatto ha anche molta finezza ed è noto per le sue abitudini alimentari molto esigenti.

Che tipo di personalità hanno i gatti siamesi?

Il gatto siamese non è solo bello ma anche molto intelligente. IL'idoneità di questi gatti, tuttavia, non significa che possiate addestrarli a fare tutto ciò che volete. Come la maggior parte delle altre razze altamente intelligenti, i gatti siamesi hanno i loro desideri. Questi gatti sono affettuosi e richiedono al proprietario la stessa devozione che il gatto ha nei confronti del suo padrone. Gatto siamese guardiano deve essere affettuoso e trovare costantemente il tempo per giocare con lui. Questi gatti sono molto socievoli, amano le persone e si affezionano molto ai loro proprietari. È caratteristico di questa razza seguire il padrone in casa e interessarsi a ciò che fa il padrone. I gatti siamesi amano anche la compagnia di altri gatti, dei bambini e persino degli estranei. La loro indole estremamente affettuosa li rende inclini alla depressione se lasciati soli per troppo tempo. Questi gatti hanno un forte desiderio di interagire con qualcuno, quindi si trovano spesso in coppia. I gatti siamesi sono molto curiosi, intelligenti e curiosi. Si può insegnare loro a prendere, dare il cinque e persino a camminare al guinzaglio. Si divertiranno anche da soli, entrando negli oggetti della casa, esplorando gli armadi e aprendo i rubinetti. Se un gatto siamese vuole qualcosa, non è timido nel farvelo sapere. Questa razza è estremamente rumorosa e manifesta i suoi bisogni con forti miagolii. Il loro mantello è influenzato dalla temperatura. Le distinte marcature dei gatti siamesi sono causate non solo dai geni ereditati, ma anche dalla temperatura. Nati completamente bianchi, i gattini siamesi non sviluppano le loro caratteristiche marcature fino a circa quattro settimane di età. I colori basati sulla temperatura dettano i loro modelli: i loro torsi tendono a essere più chiari (a causa della temperatura più elevata), mentre gli arti più freddi assumono una tonalità più scura. A differenza della maggior parte dei loro parenti felini, i gatti siamesi hanno difficoltà a distinguere i dettagli al buio. Il pigmento che provoca il colore blu degli occhi è anche il responsabile della loro scarsa capacità visiva. La razza manca anche di uno strato di tessuto nell'occhio che riflette la luce attraverso la retina. Un tempo i gatti siamesi erano trattati come membri della famiglia reale. Quando un membro della famiglia reale siamese moriva, si credeva che il gatto siamese avrebbe ricevuto la sua anima. Il gatto avrebbe poi trascorso il resto dei suoi giorni in un tempio con i monaci interessati.

Com'è la vita di un gatto siamese?

Grazie al loro corpo lungo e muscoloso, i gatti siamesi aumentano rapidamente di peso. I gatti siamesi mostrano la pancia dopo un giorno di sovralimentazione. L'alimentazione deve essere attentamente controllata. Le gambe lunghe e sottili non sono progettate per sostenere un corpo grasso. Questi gatti sono grandi saltatori e amano le altezze, quindi è necessario prevedere dei tiragraffi. I gatti siamesi amano giocare e si divertono con una grande varietà di giocattoli. Sebbene il mantello richieda poca toelettatura, i gatti siamesi tendono ad associare la spazzolatura all'affetto e amano dedicarsi alla toelettatura.

Qual è la storia dei gatti siamesi?

I gatti siamesi sono tra i più antichi gatti domestici del mondo. La razza è originaria della Thailandia (precedentemente nota come Siam) nel XIV secolo. Venerati dai membri della famiglia reale in Asia, i gatti siamesi hanno continuato il loro status di orgoglio insediandosi alla Casa Bianca nel XIX secolo. Il primo gatto siamese arrivato in America sarebbe stato regalato alla First Lady Lucy Hayes (moglie di Rutherford B. Hayes) nel 1879.

Il bellissimo siamese è il leggendario gatto del tempio del re del Siam. I gatti erano apprezzati dal re non solo per la loro incredibile bellezza, ma anche come gatti da guardia. I gatti siamesi dovevano sedere su alte colonne intorno al trono del re. Se qualcuno minacciava il re, i gatti saltavano giù dai pilastri sull'individuo. Grazie alla posizione superiore, alla forza e alla capacità di saltare dall'alto, i gatti siamesi facevano cadere la persona a terra. Se necessario, avrebbero graffiato il volto di chi pensava di poter fare del male al Re del Siam. Il gatto visto dal naturalista ed esploratore tedesco Peter Simon Pallas potrebbe essere un siamese. Questo gatto è stato registrato nei resoconti di Pallas sulla sua esplorazione del Mar Caspio nel XVIII secolo. Pallas descrive il gatto con "orecchie, zampe e coda... piuttosto nere". È di taglia media, ha zampe leggermente più piccole di un gatto comune e la testa è più lunga verso il naso". I primi gatti siamesi in Europa furono un dono del re del Siam al consolato generale inglese di Bangkok alla fine del XIX secolo. I primi gatti siamesi dei film western si chiamavano Pho e Mia. Si tratta di una coppia riproduttiva portata in Inghilterra nel 1884 da Owen Gould. I gattini di Pho e Mia furono esposti dalla sorella del signor Gould all'esposizione londinese di Crystal Palace nel 1885. Anche il primo gatto siamese negli Stati Uniti fu un regalo del re del Siam a un amico. Tra la fine del 1890 e l'inizio del 20° secolo, i gatti siamesi furono portati in Nord America da Gran Bretagna, Francia, Giappone e Siam. I gatti siamesi erano piuttosto rari fino a dopo la Seconda Guerra Mondiale, quando sono diventati rapidamente i primi in termini di registrazione.

 

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *