Come curare le begonie? - una guida per principianti

begonia elatior colorata

Le begonie sono piante resistenti e colorate che ravvivano qualsiasi spazio. Queste insolite piante d'appartamento prosperano nelle zone d'ombra e richiedono un'umidità costante. È utile anche una somministrazione occasionale di concime liquido per piante ogni mese circa. La cura delle begonie non è difficile se si seguono alcuni consigli di base per prevenire le infezioni fungine e il marciume radicale e mantenere le begonie in salute. Date un'occhiata alla nostra guida sui modi migliori per prendersi cura delle begonie per mantenerle felici e sane per gli anni a venire.

Begonia - che tipo di fiore è?

Le begonie sono un genere di piante affini ai gigli. Hanno fiori grandi e colorati che sbocciano in estate e in autunno. Alcuni tipi di begonie producono fiori commestibili. Esistono migliaia di tipi diversi di begonie, comunemente chiamate begonie tuberose perché spesso sono coltivate a forma di tubero. Esistono molti tipi diversi di begonie, che possono essere suddivise in diverse categorie in base al loro modo di crescere. Ci sono tuberose, rampicanti legnose, rampicanti tuberose e fiori tuberosi. Le viti possono essere coltivate all'interno o all'esterno. I tipi con fiori tuberosi sono principalmente coltivati come piante da appartamento, ma alcune begonie tuberose possono essere coltivate come fiori commestibili.

Cura delle begonie

Due sono i fattori principali che determinano se una begonia sarà una pianta sana o meno: il modo in cui ve ne prendete cura e il modo in cui i semi di begonia sono stati curati quando crescevano nel terreno. Quindi, se volete che la vostra begonia sia sana, dovete fare queste cose con attenzione. 

Quando ci si prende cura delle begonie, è importante tenere presente anche il clima in cui la pianta cresce. Alcuni tipi di begonie sono più adatti a crescere all'aperto in posizioni soleggiate, mentre altri crescono meglio in zone ombreggiate. Per le piante che crescono in casa, l'ideale è una posizione soleggiata con almeno sei ore di luce solare diretta al giorno. 

Assicuratevi di fornire alla begonia le condizioni ottimali. L'ideale è una luce bassa e indiretta, una temperatura tra i 18 e i 20 gradi e un'umidità compresa tra 70% e 80%.

Posizionare correttamente il vaso della begonia

Quando si sceglie un vaso per una begonia, bisogna tenere conto di alcuni aspetti. In primo luogo, il vaso deve garantire alla pianta un flusso d'aria sufficiente. In secondo luogo, il vaso deve essere sufficientemente umido per consentire alle radici di espandersi. Se il vaso è troppo asciutto, le radici della begonia moriranno; se è troppo umido, la begonia morirà. Il modo migliore per garantire la giusta miscela di aria e acqua in un vaso di begonia è quello di rinvasarlo frequentemente. Il rinvaso consiste nel sostituire parte del terreno del vaso con terriccio fresco, permettendo alla begonia di crescere nel nuovo livello di terreno.

Il rinvaso delle begonie è più facile di quanto si pensi e dovrebbe richiedere solo circa mezz'ora. Prima di rinvasare le begonie, è bene svuotare il vecchio vaso e pulirlo in modo che non rimangano vecchi nutrienti o altri residui.

Innaffiate regolarmente la vostra begonia

Affinché le begonie prosperino, è necessario fornire loro acqua a sufficienza. Troppa poca acqua può far morire le radici delle begonie, mentre troppa acqua le fa marcire. Se il terriccio per le begonie è troppo asciutto, le begonie non potranno ricevere acqua a sufficienza. Se il terriccio per le begonie è troppo umido, la begonia annega nell'acqua e muore. È bene controllare regolarmente il livello del terreno e dell'acqua nel vaso della begonia. Ricordate di annaffiare abbondantemente in modo che il terriccio del vaso sia uniformemente umido. Per aumentare l'umidità in casa si può anche utilizzare una vaschetta umidificatrice.

Nutrite la vostra begonia ogni pochi mesi con un fertilizzante liquido.

Le piante d'appartamento hanno bisogno di una certa quantità di sostanze nutritive per crescere sane e mantenersi forti. Il modo migliore per assicurarsi che la begonia riceva queste sostanze nutritive è nutrirla con un fertilizzante liquido per piante ogni pochi mesi.

Esistono diverse marche di fertilizzanti liquidi per piante, ognuna delle quali contiene ingredienti diversi. È meglio sceglierne uno adatto al tipo di begonia. La frequenza con cui nutrire la begonia dipende dal tipo di concime liquido per piante utilizzato. Se utilizzate un ammendante liquido per piante da interno, nutrite la begonia ogni tre-sei mesi. Se utilizzate un ammendante liquido per piante da esterno, nutrite la begonia ogni anno. 

Quando si concimano le begonie, versare il concime liquido nel serbatoio dell'acqua. In questo modo si eviterà che il concime in eccesso finisca sulle foglie della begonia. 

Prendetevi cura della vostra begonia quando è secca

Il modo migliore per verificare se una begonia è secca è osservare le foglie. Se sono raggrinziti e sembrano secchi, è molto probabile che abbiano bisogno di acqua. Esistono diversi modi per aiutare una begonia quando è secca. Il modo più semplice ed efficace per inumidire una begonia è quello di utilizzare un vassoio di inumidimento. Un vassoio di umidificazione è un semplice apparecchio progettato per aumentare l'umidità intorno alla pianta. Il vassoio viene riempito con sassolini o palline che contengono acqua. Quando si posiziona una begonia sul vassoio, questa riceverà costantemente acqua.

Malattie fungine e rimedi

Le malattie fungine e i rimedi sono necessari solo se si osserva un problema nella begonia. Tenete d'occhio questi problemi e intervenite immediatamente se li notate. Ad esempio, se una begonia presenta foglie anomale o morenti, è molto probabile che si tratti di un'infezione batterica o fungina. In questi casi, è meglio rimuovere la foglia. Se notate uno di questi problemi, isolate immediatamente la begonia dal resto della pianta, annaffiatela bene e aggiungete qualche goccia di fertilizzante liquido. Se nei giorni successivi non compaiono segni di infezione, potete annaffiare la begonia normalmente, aggiungendo un po' di nutrimento liquido per piante ogni qualche settimana.

 

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *