Succo di barbabietola: cosa vale la pena sapere su di loro?

Il succo di barbabietola può essere preparato in due modi. Si possono utilizzare sia le barbabietole crude che quelle in salamoia. Tuttavia, ognuna di queste forme è caratterizzata da un gran numero di proprietà nutrizionali. È consigliata in particolare alle persone che si sforzano di ridurre il peso e a quelle che lottano contro l'anemia. Inoltre, è molto efficace nella lotta contro i cosiddetti postumi della sbornia. Vi presentiamo le proprietà del succo di barbabietola, nonché come e quando consumarlo.

Ingredienti del succo di barbabietola

L'ingrediente chiave del succo di barbabietola è la barbabietola rossa, facilmente reperibile in Polonia. Per questo motivo, vengono preparate in molti modi, anche se il succo di barbabietola sta iniziando a guadagnare popolarità. In realtà, le barbabietole non vengono consumate crude perché sono caratterizzate da durezza e hanno un sapore terroso, ma hanno tutta una serie di proprietà nutrizionali molto preziose. Contengono vitamine e minerali. Di conseguenza, vale la pena di consumare il succo di barbabietole fresche.

Le barbabietole sono una fonte di proteine, zuccheri e altre sostanze preziose per l'organismo. Inoltre, possiedono sostanze con proprietà antibatteriche, antimicotiche e antiparassitarie. La composizione della barbabietola comprende: vitamine del gruppo B, C, A, E, K, ferro, potassio, magnesio, calcio, fosforo, rame, cloro, fluoro, zinco, boro, nonché litio e molibdeno. Inoltre, possiede acidi organici (malico, citrico, tartarico, ossalico). Inoltre, il succo preparato dalla barbabietola cruda contiene polifenoli, carotenoidi e glicosidi ed è una fonte di fibre.

Succo di barbabietola: le sue proprietà

Il succo di barbabietola è molto prezioso per il corpo umano. La sua composizione è ricca di sostanze benefiche per la salute, per questo è dedicata soprattutto alle persone che lottano contro l'anemia, perché il ferro e le vitamine del gruppo B hanno un effetto benefico sul sistema circolatorio e sulla formazione dei globuli rossi. Inoltre, le sostanze contenute permettono di abbassare la pressione sanguigna e di ridurre il livello di colesterolo cattivo. Il consumo regolare di succo di barbabietola consente di allargare il lume dei vasi sanguigni, elemento chiave nella prevenzione dell'aterosclerosi. Di conseguenza, si riduce la probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari come ictus, cardiopatia ischemica e infarto del miocardio.

La presenza di betanina fa sì che il succo di barbabietola abbia proprietà antiossidanti, antisettiche e antinfiammatorie. Vale la pena consumare il succo di barbabietola nel periodo in cui aumenta il numero di malattie e si sviluppano condizioni infiammatorie. Il succo di barbabietola può essere utilizzato con successo come parte del trattamento della tosse, perché lenisce i sintomi e migliora il funzionamento del sistema immunitario. Il consumo regolare di succo di barbabietola non solo migliora le condizioni dell'organismo, ma anche l'aspetto della pelle e ritarda i processi di invecchiamento del corpo.

I succhi di barbabietola sono consigliati soprattutto alle persone a dieta. Grazie alla presenza di fibre, regola i processi metabolici, grazie ai quali l'organismo viene ripulito più velocemente dai prodotti nocivi dei processi metabolici. Un grande vantaggio del succo di barbabietola è il suo basso contenuto calorico. In 100 ml di succo ci sono solo 45 kcal. Inoltre, la presenza di fibre permette di sopprimere più a lungo la sensazione di fame.

Bere succo di barbabietola migliora il funzionamento del sistema nervoso. Le vitamine del gruppo B ne sono responsabili. La barbabietola contiene anche nitrati, che vengono convertiti in ossido nitrico durante i processi metabolici. Di conseguenza, migliorano l'apporto di sangue ai muscoli e aumentano l'efficienza dell'organismo, cosa estremamente importante nel caso degli atleti.

L'elenco sopra riportato non è completo, poiché il succo di barbabietola possiede anche altre proprietà. Questo gruppo comprende, tra gli altri:

  • capacità di ridurre il livello di colesterolo totale nel sangue,
  • protezione supplementare del fegato contro gli effetti delle tossine,
  • riduce la probabilità di sviluppare ictus e attacchi cardiaci,
  • riduce la percezione dello stress, alleviando così la tensione emotiva e i sintomi di nevrosi e depressione,
  • migliora la qualità del sonno,
  • rafforza la concentrazione e aumenta la resistenza,
  • allevia i cambiamenti dovuti ai processi della menopausa,
  • favorisce il trattamento del diabete grazie al ripristino dell'equilibrio acido-base,
  • aumentare la produzione di ormoni sessuali.

Succo di barbabietola e gravidanza

Il consumo di succo di barbabietola è particolarmente consigliato alle donne in gravidanza, poiché contiene molto acido folico, responsabile del corretto sviluppo del feto. Consente il corretto sviluppo del bambino, in particolare del suo sistema nervoso. Inoltre, il succo di barbabietola aiuta a prevenire la stitichezza e il bruciore di stomaco. Durante la gravidanza, la maggior parte delle donne lotta contro l'anemia e la barbabietola è ideale per combatterla.

Succo di barbabietola - controindicazioni

Purtroppo il succo di barbabietola non è adatto a tutti in grandi quantità. Le persone che soffrono di reumatismi, calcoli renali e gotta dovrebbero astenersi dal mangiarla. Il motivo è la presenza di ossalati, che portano a un'esacerbazione dei sintomi di queste malattie. Inoltre, il succo di barbabietola non dovrebbe essere bevuto frequentemente da persone con pressione sanguigna bassa, perché a lungo andare può portare allo sviluppo di ipotensione. Il segreto è mantenere la moderazione e limitare la quantità di succo bevuto.

Come si beve il succo di barbabietola?

Una considerazione comune è come bere il succo di barbabietola. La soluzione migliore è bere succo di barbabietola fresco e non diluito.

Per coloro che non riescono a trovare il suo gusto naturale, possono scegliere di aggiungere un'altra verdura o un succo di frutta. In alternativa, si può diluire con acqua.

È stato sviluppato un regime per abituarsi gradualmente al suo gusto.

Il primo giorno, preparare una bevanda con 20% di succo di barbabietola e 80% di acqua. Il giorno successivo, aumentare il contenuto di succo a 40%. A sua volta, nei giorni successivi, aumentare il rapporto tra succo di barbabietola e acqua. La dose deve essere regolata in base all'osservazione dell'organismo.

Il test della barbabietola: va fatto?

Sul web è possibile trovare informazioni secondo cui il succo di barbabietola consente di effettuare un test di leaky gut, ovvero di bere 3 o 4 bicchieri di succo prima di andare a letto. Se l'urina del mattino è di colore rosso, è indice di perdite intestinali.

Tali informazioni devono essere affrontate con buon senso. Non esiste un termine medico per definire le perdite intestinali. La colorazione dell'urina è la conseguenza della penetrazione di un colorante nell'urina.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *